Il Belgio è un Paese moderno e vivace, in cui le testimonianze dei tempi più antichi convivono in armonia con quartieri all’avanguardia, mezzi di trasporto efficientissimi e città movimentate, la cui vita notturna attrae molti giovani.

Visitare le sue città è un’occasione da non perdere per scoprire la inconsueta bellezza di questa nazione e -perché no? – per gustare l’eccellenza delle birre e del cioccolato, prodotti di cui il Belgio, giustamente, va fiero.

Viaggio in Belgio: tante destinazioni ricche di storia

Bruxelles, oltre a essere la capitale del Belgio, è la città simbolo dell’Europa: qui ha sede il Parlamento Europeo! È una capitale cosmopolita, sfarzosa e ricca di luoghi di interesse storico-artistico e di musei che vantano collezioni di tutto rispetto.

Se hai voglia di divertirti, vai a visitare Gand: movimentata sede universitaria, questa città belga ospita uno dei tanti siti dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità, la Torre di Belfort, dalla quale, una volta salito a 100 m di altezza, potrai godere della straordinaria vista sull’abitato.

L’Unesco ha premiato anche Bruges, fiabesca cittadina adagiata fra placidi canali, e Oudenaarde, il cui storico Municipio in stile medievale ti lascerà senza fiato per la sua imponenza.

Oltre la città: meravigliosi paesaggi naturali

Il Belgio merita una visita anche per le sue bellezze naturali, a cominciare dalla Valle della Mosa. Navigare lungo il fiume ti permetterà di godere di un panorama che sembra immobile da secoli: i piccoli paesini, arroccati sulla roccia calcarea, si alternano ad incontaminati boschi e vallate, dove lo sguardo corre libero fino all’orizzonte.

Il fiume attraversa anche alcuni centri importanti, fra cui Dinant, che ti accoglierà con la maestosità della sua fortezza e la magnificenza del campanile a bulbo della Collegiata di Notre-Dame.

Anche Namur sorge sulle sponde della Mosa e dista solo un’ora da Bruxelles. Qui gli antichi romani edificarono una cittadella fortificata, che, grazie anche a numerose ristrutturazioni, è arrivata intatta fino ai nostri giorni ed è considerata una delle più grandi fortezze d’Europa.

E dopo tanto camminare, visitare ed esplorare, si è fatta ora di mangiare: il Belgio non delude nemmeno a tavola!

Il Belgio in cucina: cioccolato e birra

La cucina belga ti stuzzicherà fin dalla colazione con i suoi tipici waffles, piccole cialde croccanti fuori e morbidissime dentro, che, di solito, vengono servite calde. Sulla loro classica superficie a nido d’ape potrai mettere ciò che vuoi: zucchero a velo, marmellata, panna o l’immancabile cioccolato, di cui il Belgio vanta una produzione d’eccellenza.

Troverai cioccolaterie ovunque, ve ne sono a migliaia, così come ti imbatterai di continuo nella miriade di negozietti dove acquistare dell’ottimo cibo da strada: patatine fritte e hamburger sono un must, ma non disdegnare i ristoranti, nei quali potrai assaggiare la prelibata Carbonade flamande, uno stufato di manzo dall’aspetto appetitoso e dal sapore deciso.

Nelle caratteristiche birrerie potrai assaggiare le numerose varietà della birra belga, dalla classica “lager” alla rinomata birra prodotta dai monaci trappisti, i quali destinano i proventi di questo commercio al loro sostentamento e alla beneficenza.

Il Belgio è arte, cultura, paesaggi naturali e buona cucina: un territorio tutto da scoprire!

Alessandro Vincenti
Di notte barman, di giorno "sognatore". Amo viaggiare e recensire hotel, ristoranti, villaggi turistici e tutto ciò che rappresenta la ricettività. Viaggio spesso in aereo, per poi muovermi con mezzi a noleggio. Adoro la panna montata, i gatti e il mare.