L’Umbria, definita talvolta “Polmone verde d’Italia”, è una regione nota per i paesaggi mozzafiato, il patrimonio artistico e culturale, la ricca storia e i monumenti, le prelibate specialità enogastronomiche.

Le città da visitare sono diverse: ecco alcuni dei luoghi più imperdibili!

Spello

Il tour dell’Umbria inizia da uno dei borghi più belli d’Italia: Spello, denominata la ”capitale dei fiori” in quanto ogni anno, in occasione della festività del Corpus Domini, il centro storico viene riempito da innumerevoli composizioni floreali aventi la forma di quadri o grandi tappeti e che costituiscono delle vere e proprie opere d’arte. Questo evento porta ogni anno numerosi turisti in questo borgo.

Le Infiorate non sono, tuttavia, l’unica attrazione della cittadina umbra. Se venite a Spello per la prima volta non potete non visitare la Chiesa di Santa Maria Maggiore, la Casa Romana che risale al I secolo d.C., la Chiesa di S. Andrea, sede di alcuni Frati minori, Villa Costanzi, creata sulle rovine di un santuario romano, e le Mura Romane, che cingono la parte meridionale della città.

Assisi

Assisi è una graziosa cittadina medievale ricca di storia, nonché meta di pellegrinaggi provenienti da ogni parte del mondo in quanto considerata fulcro religioso e spirituale dell’intera regione. I monumenti più importanti della città simbolo della pace sono infatti le chiese, prime fra tutte quelle dedicate a San Francesco e a Santa Chiara.

La Chiesa dedicata al Santo Protettore d’Italia vede la sovrapposizione di due strutture: la Basilica Inferiore e quella Superiore. Nella prima, degni di nota sono i quattro grandi affreschi, raffiguranti le tre virtù teologali, realizzati da Giotto sopra l’altare maggiore. Dalla Basilica Inferiore si può accedere alla cripta nella quale è custodita la salma del Santo. La Basilica Superiore, tanto diversa quanto complementare a quella menzionata precedentemente è caratterizzata da una facciata gotica e da uno splendido rosone. Un’intensa luce penetra attraverso le eleganti vetrate e anche qui non mancano i numerosi affreschi narranti il Vecchio ed il Nuovo Testamento.

La Basilica di Santa Chiara invece si trova nell’omonima piazza e lì riposano i resti della Santa.

Gubbio

Nella cittadina medievale eugubina, degno di nota è sicuramente il Duomo che viene considerato un vero e proprio tesoro d’arte; si passa poi al Palazzo dei Consoli situato a Piazza Grande, al Palazzo Ducale ed infine si può salire sulla funivia che porta al Monte Ingino e dalla quale potete ammirare la Basilica di Sant’Ubaldo (patrono di Gubbio), in cui sono conservate le spoglie del Santo.

Nella Casa che apparteneva al Santo, ha luogo, ogni 25 anni, la Restaurazione dei Ceri sulla cui cima sono raffigurati, sotto forma di statue, Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio Abate, i quali sfilano per la cittadina ogni anno il 15 maggio, in occasione della tradizionale Alzata dei Ceri.

L’Umbria offre un’infinità di spunti per il tuo soggiorno, tra antichi borghi e paesaggi naturali mozzafiato: è una regione dalle mille sorprese!

Cristiana Cecira
Amo l'Italia e le bellezze naturalistiche che racchiude. Appassionata di fotografia, sono una fiera sostenitrice della difesa del territorio.