Qualunque sia la lingua madre di chi la nomina, la città eterna è sempre chiamata in italiano: Roma. Famosa in tutti gli angoli del mondo, la capitale dell’Italia viene sempre ricordata come la città più bella al mondo. Sicuramente i suoi monumenti, le sue chiese ed i parchi, la rendono la bellezza d’Italia per eccellenza, ma ciò che veramente le conferisce questo primato è la sua storia.

Tutti conoscono, chi meglio chi peggio, la storia della sua fondazione. Tutti sanno chi furono Romolo e Remo ed ognuno è in grado di riconoscere la famosa statua della lupa capitolina, di cui tratta la leggenda secondo la quale i due gemelli vennero trovati sulle sponde del torrente nel quale erano stati abbandonati nutriti dall’animale grazie al suo latte. Ovviamente, le leggende ed i miti sono spesso storie inventate o credenze popolari portate avanti nel tempo. Pare che in realtà, la lupa fosse la moglie del contadino Faustolo, il quale si prese realmente cura dei due bambini crescendoli come fossero figli suoi.

I suoi monumenti

Fermando uno straniero per strada e chiedendo cosa gli viene in mente se sente la parola “Roma”, state pure certi che la risposta sarà: il Colosseo. Il più grande anfiteatro del pianeta rappresenta una delle sette meraviglie del mondo, insieme ad altre opere mozzafiato come il Cristo Redentore in Brasile, la Muraglia Cinese, Machu Picchu in Perù, il Taj Mahal in India, la città di Petra in Giordania e Chichén Itzá in Messico.

Già solo il fatto che a Roma sia custodita una delle opere più importanti al mondo, è indice della magnificenza di questa città. In una città del genere, che brulica di maestosità, anche un cimitero può diventare monumento storico conosciuto da tutti: il cimitero comunale monumentale Campo Verano ospita nei suoi ottantatré ettari di terreno, che gli conferiscono la nomina di cimitero più esteso d’Italia, i loculi di personaggi illustri della storia, della letteratura e dello spettacolo.

Eduardo de Filippo, Grazia Deledda, Tullio de Mauro, Rino Gaetano e Vittorio Gassman sono solo alcuni dei nomi che si possono scorgere passeggiando per il cimitero monumentale. Ma, ovviamente, fra i tanti personaggi conosciuti, trovano il loro posto anche persone comuni, che hanno scelto di passare l’eternità in uno dei monumenti più vasti di Roma, grazie anche alla grande professionalità delle onoranze funebri che si occupano della tumulazione e dei funerali, come la famosa Cattolica San Lorenzo che da anni fornisce molti servizi nell’interesse dei clienti. Per conoscere tutti i servizi che offre, clicca qui.

Roma caput mundi

Lo so già quello che pensate, qui si parla solo di monumenti e bellezze, ma come si vive nella Capitale? Siamo sinceri, Roma è un vero caos! Traffico, urla e mezzi pubblici malfunzionanti, però non c’è solo questo, sicuramente ci sono metropoli più tranquille, ma anche questo rende caratteristica una città che riesce sempre a stimolare quel sentimento di “amore-odio” tra i suoi cittadini.

Per quanto se ne possa parlare male, mettendo in evidenza i problemi che effettivamente esistono in questa città, il suo fascino eterno non permette a nessuno di odiarla. L’unica cosa che si può fare è amarla, volenti o nolenti, perché è e sempre sarà: Roma, caput mundi.

Michele Pacilli
Appassionato di viaggi, da sempre viaggio nella scoperta dei luoghi più nascosti d'Italia e non solo. Adoro i cani, il caffè e tutti i tipi di dolci.