Territorio da scoprire attraverso itinerari lenti, per assaporarne con calma i paesaggi naturali e i gusti della tradizione culinaria locale, la Bassa Reggiana comprende otto comuni (Novellara, Poviglio, Brescello, Boretto, Luzzara, Reggiolo, Gualtieri e Guastalla) tra le province di Modena e Reggio Emilia.

Terre di Po e dei Gonzaga, questa regione lambita dalle acque del fiume più lungo d’Italia, conserva un patrimonio storico, artistico e culturale molto ricco.

Di seguito una guida con le principali attrattive di cui godere in una vacanza nella Bassa Reggiana.

Itinerari della Bassa Reggiana

Novellara

Novellara, cittadina famosa per aver dato i natali alla band italiana “Nomadi” e luogo in cui si tiene il loro annuale raduno musicale, offre itinerari di gusto all’insegna dell’eccellenza. Simbolo di Novellara è l’Acetaia comunale, ubicata nella storica Rocca dei Gonzaga, dove poter degustare l’ottimo aceto balsamico di Reggio Emilia, conservato in botti di legno. Da assaggiare anche il Parmigiano Reggiano direttamente nelle aziende agricole in cui viene prodotto!

Poviglio

Poviglio ospita il Museo della Terramara Santa Rosa di Poviglio, dove sono conservati i frutti degli scavi effettuati alla scoperta della cultura terramaricola padana. Le terramare erano degli insediamenti fortificati sorti nella Pianura Padana tra il 1650 e i 1150 a.C. circa, la cui economia si basava su agricoltura e allevamento.

Brescello

Luogo in cui Guareschi ambienta le vicende di Don Camillo e Peppone, Brescello ne conserva l’eredità in due musei dedicati: il Museo di Don Camillo e Peppone e il Museo Brescello e Guareschi. Tappa irrinunciabile per gli amanti della saga! Un altro interessante museo è il Museo Archeologico Romano.

Boretto

A Boretto è possibile visitare il PO432, Museo-Cantiere della navigazione e del governo del fiume Po, dove scoprire i segreti e la storia della navigazione fluviale dell’Emilia Romagna. Qui viene, inoltre, prodotto il Casalone, un Lambrusco nominato, nel 2006, tra i cento migliori vini d’Italia: da provare!

Luzzara

Simbolo della cittadina di Luzzara, paese natale di Cesare Zavattini, è la Torre Civica, realizzata con i resti dell’antico castello. Il Teatro sociale ottocentesco, fiore all’occhiello di Luzzara, merita di essere visitato.

Nella sede espositiva dell’ex convento degli Agostiniani si trova il Museo di Arti Naives di Luzzara, fondato da Zavattini.

Reggiolo

Reggiolo è celebre per la Festa della Zucca, che ha luogo annualmente e dove è possibile degustare diverse specialità tipiche a base di zucca. Non manca ovviamente l’accompagnamento con del buon vino Lambrusco. Simbolo del passato medievale della cittadina padana è l’imponente Rocca di Reggiolo.

Gualtieri e Guastalla

La principale attrattiva del comune di Gualtieri è il Palazzo Signorile dei Bentivoglio, marchesi della città. Oggi il palazzo ospita una mostra dedicata al pittore Antonio Ligabue.

Guastalla è famosa per essere la sede della “Fiera delle piante e animali perduti”.

Da visitare il Duomo di Guastalla, dedicato a San Pietro Apostolo, di origine cinquecentesca, e il Palazzo Ducale.

In tutto il territorio è possibile fare escursioni a piedi o in bicicletta immersi nella natura, alla scoperta dei bellissimi paesaggi nei pressi del fiume Po.

Cristiana Cecira
Amo l'Italia e le bellezze naturalistiche che racchiude. Appassionata di fotografia, sono una fiera sostenitrice della difesa del territorio.