Ogni regione italiana, oltre a presentare ai turisti le proprie bellezze paesaggistiche e culturali, offre ai visitatori l’opportunità di un più gustoso approccio alla propria terra, attraverso la grande varietà di itinerari enogastronomici da nord a sud.

Dal clima tipicamente mediterraneo, nella cucina ligure si rispecchia la varietà paesaggistica che va dal mare alla montagna, in una molteplicità di sapori tutti da scoprire.

Proponiamo qui un viaggio alla scoperta della Liguria sui sentieri del gusto.

Cosa mangiare in Liguria

Iniziamo il nostro tour con una specialità di La Spezia, la mesciua spezzina. “Mesciua” significa mescolanza e si tratta, infatti, di un piatto in cui legumi e cereali si mescolano in una zuppa cotta in olio extravergine d’oliva e condita con sale e pepe.

La Focaccia di Recco e il Pesto alla Genovese

Spostandosi a Recco, non si può rinunciare al gusto della rinomata focaccia di Recco, da assaggiare appena sfornata. Il sapore unico di questa focaccia è conferito dal caratteristico formaggio di Recco, che la farcisce.

Parlare di Genova significa parlare del suo celebre pesto, la crema a base di basilico ottima per condire gnocchi, lasagne, focacce e dare quel tocco in più alle proprie ricette! Sebbene sia ormai diffuso in tutto il mondo, è bene assaggiare la ricetta tradizionale genovese direttamente in loco, e magari farne anche una scorta per riprodurre a casa il gusto inconfondibile del capoluogo ligure.

Tipicamente genovese è anche il Pandolce, un dolce natalizio apparentemente simile al panettone, ma dalla consistenza e dal gusto unici. Da assaggiare!

Tra mare e monti

Un altro piatto della cucina ligure è la farinata di ceci, specialità che ha origini antichissime, a base di farina di ceci, acqua e olio.

Origini antiche, risalenti all’epoca romana, ha anche il Salame di Sant’Olcese, prodotto oggi secondo tecniche di conservazione e lavorazione tradizionali da solo due salumifici che si trovano nel paesino montano di Sant’Olcese. Ottima occasione anche per godere dei meravigliosi paesaggi montani della Liguria.

Passiamo dalla montagna al mare e proiettiamo le nostre papille gustative verso i sapori delle specialità liguri a base di pesce. Sulla Riviera di Ponente è possibile assaggiare, in particolare, lo stoccafisso di Badalucco, a base di merluzzo essiccato e preparato secondo una ricetta tradizionale locale. A questa pietanza sono dedicate annualmente diverse sagre paesane.

Tipico della zona di Imperia è il condiglione (condijon), una ricchissima insalata di mare, con acciughe, ventresca di tonno, in cui predomina il sapore del basilico.

Cosa bere in Liguria

Abbina ai sapori delle pietanze tradizionali liguri una degustazione dei vini locali, che offrono un’ampia scelta.

Alcuni tra i famosi vini della riviera ligure sono il Vermentino, il Barbera, il Pigato, il Moscato e il Rossese.

Tipici, invece, della zona delle Cinqueterre sono il Cinqueterre d.o.c. e lo Sciacchetrà, un vino liquoroso ottenuto dalla macerazione di alcune varietà locali di uva.

Alessandro Vincenti
Di notte barman, di giorno "sognatore". Amo viaggiare e recensire hotel, ristoranti, villaggi turistici e tutto ciò che rappresenta la ricettività. Viaggio spesso in aereo, per poi muovermi con mezzi a noleggio. Adoro la panna montata, i gatti e il mare.