Chi ha la passione per i viaggi vorrebbe partire a ogni occasione. Avere la valigia sempre pronta non è una cattiva idea, se si decide di fare alcuni tra i lavori che permettono di girare il mondo.

Ecco quali sono e, tra questi, si potrebbe trovare anche l’ispirazione per avventurarsi in una nuova professione.

La guida turistica

guida turistica

Potrebbe essere scontato, ma scegliere di fare la guida turistica è davvero un lavoro che permette di vivere viaggiando facendo esperienze a dir poco esaltanti. Non si sta mai nello stesso posto, a volte si torna in quelli già visitati e si passa da un hotel all’altro a distanza di pochi giorni.

In fondo la guida turistica è lei per prima ad amare luoghi che visita ricchi di storia, tradizioni, paesaggi naturalistici mozzafiato e bellezze architettoniche straordinarie. In questo lavoro i monumenti più importanti del mondo sono a portata di mano.

Il modo migliore per viaggiare lavorando è diventare guida turistica internazionale per importanti tour operator o grosse agenzie di viaggio, anche private, che forniscono questi servizi nei pacchetti di viaggio.

Viaggiare come fotografo

La passione per la fotografia può portare molto lontano. Tanti fotografi sono riusciti ad affermarsi anche grazie alle tecnologie moderne e ai social, conquistando una fetta importante di estimatori.

Pubblicare una bella foto ormai è azione quotidiana, ma quelle professionali “bucano” lo schermo e rimangono nell’immaginario collettivo come vere e proprie opere d’arte. Avere occhio e riuscire a catturare il momento giusto è il lasciapassare per diventare un fotografo che gira il mondo a caccia di soggetti unici.

Sono in tanti ad aver scelto questa carriera, in solitaria o per conto di grosse testate giornalistiche anche online, che puntano su questi talenti per ampliare la clientela, affascinare lo sguardo e ricreare atmosfere di luoghi lontani.

Insegnante di italiano nel mondo

La lingua italiana è una tra quelle maggiormente parlate nel mondo ed è anche difficile da imparare, specie per chi ha idiomi anglosassoni, cirillici o addirittura di origine orientale.

Questo basta per comprendere come si possono scegliere alcuni progetti della Comunità Europea per fare l’insegnante di italiano all’estero. Questo può aprire le porte a lunghi viaggi in giro per il mondo.

In tal caso si può vivere viaggiando anche come ambasciatore della cultura italiana e del prestigio del Made in Italy, un vero brand distintivo di cui la nostra nazione gode all’estero.

Viaggiare facendo l’archeologo

Fino a non molti anni fa non esisteva una laurea in archeologia, ma si ripiegava su facoltà affini per cui un novello Indiana Jones faceva questo lavoro solo per passione e quasi da auto didatta.

Oggi per fortuna non è più così e la professionalità acquisita si può spendere in tutti quei progetti delle Sovrintendenze ai beni archeologici o in quelli promossi da campagne di scavo con diverse cooperative italiane e soprattutto estere.

La massima soddisfazione che può avere un archeologo è quella di trovarsi su un sito a scavare insieme ad altri colleghi catalogando i reperti recuperati, nella speranza di fare la scoperta del secolo.

È vero che l’Italia è tra i Paesi più gettonati per andare alla ricerca di tracce del passato, ma gli antichi Romani e gli altri popoli antichi hanno lasciato un vero patrimonio, che attende solo di essere riportato alla luce.

Basta mettersi in viaggio verso quei siti che appassionano maggiormente, che siano in Egitto o in Cina, passando per l’Asia Minore e oltre. Procureranno di certo soddisfazioni meritate.

L’attore viaggiatore

Tra i lavori che permettono di vivere viaggiando non si può escludere quello dell’attore. Ma anche del regista e degli attrezzisti o del personale tecnico, che ha scelto il mondo del cinema e dello spettacolo.

È chiaro che bisogna raggiungere un discreto successo o avere i giusti agganci per fare da spalla o controfigura ad altri artisti molto famosi da seguire sui set.

Il modo per lavorare viaggiando in questo mondo di lustrini si trova con un pizzico di intraprendenza e fortuna, che spesso fanno scoccare carriere eccezionali.

Assistente di volo o lavori su navi da crociera

assistente di volo

Per viaggiare lavorando la scelta più furba è quella di introdursi nelle professioni che abbiano a che fare con il turismo.

Tra queste ci sono gli assistenti di volo e il personale delle navi crociera, ma anche gli animatori nei villaggi vacanze, fino ad arrivare ai cuochi e ai piloti.

Professioni di questo tipo garantiscono che non si avrà mai tempo per stare a casa, perché sarà il mondo a essere una porta sempre aperta verso gente e culture da ogni dove.